Tag Archives: mostra fotografia

Club Fotografico Pipino

Mostra Fotografica “Aforismi”

Club Fotografico Pipino
Club Fotografico Pipino

Vi invitiamo all’ Inaugurazione della Mostra fotografica è il 30 Novembre 2019 alle ore 16:30
Presso il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7 

Aforismi” è il tema affrontato dal Club Fotografico Pipino di Pinerolo per la
consueta mostra autunnale.

Molti sono i personaggi più o meno celebri che ci hanno tramandato aforismi talmente noti da entrare nel nostro linguaggio giornaliero.
Giovanni Papini li definiva “una verità detta in poche parole, epperò detta da stupire più di una menzogna”.
Le foto esposte dimostrano che anche un’immagine richiama spesso un modo di dire, una sentenza, un pensiero, una verità. Quasi sempre ne è coinvolto l’uomo, con le sue abitudini, stravaganze, aspirazioni, sentimenti.

L’inaugurazione della mostra avverrà sabato 30 novembre alle ore 16,30.
Sarà aperta al pubblico, con ingresso libero

Orari della mostra dal 30 novembre al 8 dicembre
martedì/venerdì 16,00 – 18,00
sabato 16,00 – 19,00
domenica e festivi 10,00-13,00 / 16:00-19,00

Anche quest’anno il Club Fotografico Pipino ha organizzato due serate fotografiche all’interno della mostra.
Programma serate
Ore 21:00 presso il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7

5 Dicembre 2019 Rassegna audiovisivi (a breve ulteriori info)
6 Dicembre 2019 Proiezioni fotografiche e dibattiti (a breve ulteriori info)

 

INGRESSO LIBERO

  • Viale Giolitti 7, pinerolo
2018

Mostra fotografica “Tracce di vita”

Vi invitiamo all’ Inaugurazione della Mostra fotografica è il 1 Dicembre alle ore 16:30 Presso
il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7 

Tracce di Vita” è il tema affrontato dal Club Fotografico Pipino di Pinerolo per la
consueta mostra autunnale.

 

La vita lascia le sue tracce su di noi.

Noi e tutte le creature lasciamo tracce del nostro passaggio, di ciò che abbiamo fatto, di ciò che avremmo voluto fare, di ciò che vorremo fare. Tracce che diventano parte delle nostre vite e delle vite altrui, tracce che modificano l’ambiente o che ci ricordano com’era un tempo. Tracce che sono al contempo memoria, testimonianza e desiderio.

 

In questo contesto ci siamo mossi per il tema di quest’anno e, come sempre in un circolo composto da socie e soci di diverse età e esperienze, differenti vissuti e culture portano a interpretazioni dello stesso tema, a volte più vicine, a volte più lontane dallo sguardo del singolo spettatore, tutte comunque legate da quella volontà di testimoniare esperienze, sensazioni e sentimenti, che è il frutto e la vera ricchezza della fotografia amatoriale.

Ed ecco allora che le impronte di sci o di passi su bianche distese di neve o sul nero asfalto o sulla spiaggia sono tracce del passaggio della vita ma sono anche involontariamente indicazione di una direzione, a volte più intuita che cercata. Il fiore che spunta nella neve è simbolo e speranza di una nuova vita mentre il frutto ormai rinsecchito è memoria di una vita ormai compiuta.

E mentre le ombre di un bambino che corre o di una vecchia che spinge un carrello sembrano essere, ancora per pochi istanti, immagine reiterata del loro passaggio, i riflessi attraverso il finestrino di un treno o attraverso un vetro sono lampi, spesso raccolti solo inconsciamente, che lasciano comunque piccole tracce che disegnano il nostro essere.

Così, senza soluzione di continuità, lo sguardo passa dalla modernità all’antico, dalla grande città notturna al turista addormentato sul monumento, dai panni stesi che lanciano inaspettati colori su vecchie case alle opere di design o alla vecchia bottiglia appoggiata sul davanzale in cui tenta di sopravvivere un ramoscello.

Interessanti sono inoltre quelle opere più concettuali, meno istantanee e più costruite, in cui la “traccia” è ricercata e progettata e che esprimono chiaramente l’immaginazione e la creatività degli autori.

 

Come sempre nelle mostre del Club Fotografico Pipino c’è tanto materiale e ci sono tanti spunti e provocazioni per spingere lo spettatore a ragionare non tanto sul tema quanto sulla ricchezza visiva che ci circonda, a vedere il modo con occhi più aperti e a lasciarsi trasportare e diventare “spugna” di stimoli visuali con l’augurio che questi lascino “tracce” splendenti nelle loro vite.

 

L’inaugurazione della mostra avverrà sabato 1 dicembre alle ore 16,30.
Sarà aperta al pubblico, con ingresso libero

Orari della mostra dal 1 al 9 dicembre
martedì/venerdì 16,00 – 18,00
sabato 16,00 – 19,00
domenica e festivi 10,00-13,00 / 16:00-19,00
Programma serate
Ore 21:00 presso il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7
INGRESSO LIBERO
Mercoledì 4/12/2018
Il Circolo Fotografico Casellese
Ci mostrerà i lavori fotografici dei propri soci con una proiezione dal titolo: 60 minuti di emozioni
www.circolofotograficocasellese.it
Giovedì
6/12/2018
I soci del circolo ARS ET LABOR mostreanno i loro lavori fotografici e audiovisivi.
Venerdì
7/12/2018
Il responsabile DIAF Gabriele Bellomo terrà un intervento sugli audivisivi, il loro significato ed elementi caratteristici. In seguitio saranno proiettati alcuni dei migliori esempi di AV tratti da autori nazionali, in particolare piemontesi, ed internazionali.
  • Viale gioliti,7 pinerolo

Nel corso del tempo

MOSTRA FOTOGRAFICA

Vi invitiamo all’ Inaugurazione della Mostra fotografica è il 2 Dicembre alle ore 16:30 Presso
il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7 

Dal 2 al 10 Dicembre 201 7 presso il Salone dei Cavalieri di Pinerolo, il Club Fotografico Pipino presenta la mostra fotografica : “ Nel corso del tempo ”.

Il tema di quest’anno intende esaminare quanto lo scorrere del tempo impatti sulle evidenze della realtà e sulla percezione della stessa, operando in più ambiti dell’esperienza umana.

Partendo dalle mutazioni oggi più evidenti – rispetto a ieri – delle consuetudini, delle mode, delle tecnologi e nel corso di grandi periodi di tempo… per arrivare a brevi fotografici istanti che descrivono l’evolversi di un’azione nel suo quasi impercettibile divenire .

E poi i l concetto di “tutto scorre, tutto si trasforma” affiancato al perdurare e al ripetersi ritmico di alcuni eventi , che hanno caratterizzato i nostri secoli, oppure, più umilmente la nostra esperienza quotidiana.

Non mancano accenni all’ineluttabile corso della vita umana , cristallizato nei suoi estremi di inizio e termine: l’infanzia e la vecchiaia.

Orari della mostra dal 2 al 10 dicembre
martedì/venerdì 16,00 – 18,00
sabato 16,00 – 19,00
domenica e festivi 10,00-13,00 / 16:00-19,00
Programma serate
Ore 21:00 presso il Salone dei Cavalieri di Pinerolo – Viale Giolitti, 7
Martedì 5/12/2017 Proiezioni fotografiche a cura del Club Fotografico Pipino
Ecco alcune delle proiezioni:

  • Bruxelles ma belle” una raccolta di immagini su Bruxelles. Osvaldo Bastino
  • Etna, il gigante buono. Tra eruzioni vulcaniche e suggestivi paesaggi. Simone Genovese
  • Per il centenario della Grande Guerra dal Sacrario di Redipuglia : IN MEMORIAM After The End. Alfredo Pizzighello
  • Autunno in Val Chisone di Lodovico Chiattone
  • Auguri del Club Pipino 2017 di Lodovico Chiattone
Mercoledì 6/12/2017
Elisabetta Rosso
– Incontri Naturali
Un viaggio per immagini dall’Africa al Polo Nord
https://www.elisabettarosso.com
Giovedì 7/12/2017 Proiezione fotografica a cure del Gruppo Fotografico La Mole
di Torino
https://www.gflamole.it

Chiave di lettura della Mostra fotografica: Nel corso del tempo

Il tempo scorre, per tutti e per tutto.

Il pensiero più immediato che si affaccia alla mente è quello del “ cambiamento ” prodotto da questo continuo divenire.

Parrebbe che il tema di questa mostra si debba rivolgere ai lunghi periodi di tempo: al come eravamo molto prima , rispetto a l come siamo oggi. Una parte delle immagini mettono in evidenza questa differenza di cultura , di abbigliamento, di età, d’ ambiente , di arredo urbano , di etnie e costumi conviventi sulla stessa scena . Le tecnologie poi mutano velocemente ; eccome mutano !

Passiamo poi ad una seconda considerazione , quella che pone l’uomo non come semplice spettatore del cambiamento , bensì attore via via immerso in questo flusso: n on quindi come “il tempo passa”, ma come noi “passiamo il tempo”.

La tecnica fotografica, mentre da un lato congela l’istante, dall’altro riesce a dilatarlo, permettendoci di analizzare movimenti ed azioni impercettibili all’occhio umano. Nelle foto di mosso Tempo e Spazio danzano avvinghiati .

Accanto al continuo mutare, alcune immagini evidenziano invece il perdurare dei miti e delle simbologie attraverso i secoli. Quindi il tempo non produce soltanto cambiamento; garantisce altresì conservazione e tradizione.

Altre immagini richiamano l’attenzione sul ritmo e sul pulsare armonico di alcune azioni: pensiamo alla musica e alla danza, per esempio.

Non ultimo il concetto di tempo come compimento di un ciclo, ovvero di un percorso tra “inizio” e “ termine ”. Come non pensare , in questo caso, a bimbi ed anziani…

La mostra ha quindi molteplici chiavi di lettura . Non pretendiamo di averle sfiorate tutte. Abbiamo semplicemente tentato di avvicinarci a quelle di più immediata percezione .

A voi proseguire nell’indagine.

  • Viale Giolitti, 7 pineroloMostra Fotografica Club Pipino